L’aeroporto di Manchester

Due parole sull’aeroporto, la sua ubicazione, i collegamenti… e qualche consiglio! Per grandezza e volume, l’aeroporto di Manchester è quarto nel Regno Unito, e primo tra gli aeroporti non situati a Londra. Ha tre terminal… ed è perennemente tra le ultime posizioni nelle classifiche internazionali degli aeroporti europei. Infatti tra problemi di management, scelte poco oculate, costi sempre in aumento e frequentissimi complaints… non è il massimo. Ma, se vogliamo viaggiare, questo c’è!

L’aeroporto in tutto il suo splendore

Cliccate qui per visitare il sito ufficiale dell’aeroporto di Manchester.

Link diretti a partenze e arrivi.

L’aeroporto di Manchester gestisce ogni giorno centinaia di voi verso tutte le principali destinazioni europee e internazionali. Per quanto riguarda i collegamenti con l’Italia, ha voli giornalieri per Roma, Milano, Napoli, Pisa, Verona, Venezia e a volte altri aeroporti. Le compagnie aeree che effettuano queste tratte sono principalmente Alitalia, Ryanair, Jet2 e Easyjet.

Viaggiare da Manchester

Consigliamo di arrivare in aeroporto almeno un’ora e mezza prima della partenza del volo. In particolari periodi dell’anno con molto affollamento può essere una buona idea presentarsi anche due ore e mezza prima del volo.

Una volta giunti in aeroporto, ogni terminal ha la sua area check-in (che è quasi sempre possibile evitare facendo il check-in online, se non avete bagagli da imbarcare). Ottenuto il boarding pass, bisogna superare i controlli di sicurezza. Il tempo di attesa dipende dall’affollamento, ed è variabilissimo: vi dico, però, che questo è un aeroporto che non brilla né in efficienza né in organizzazione. Tutti e tre i terminal hanno un’opzione FastTrack con la quale, a pagamento, è possibile accedere a una fila privilegiata e dunque superare i controlli più velocemente.

Ricordate che, a differenza dell’Italia, il Regno Unito non controlla i passaporti in uscita! Il passaporto vi servirà solo al momento dell’imbarco per provare la vostra identità.

Una volta superati i controlli, vi troverete in una delle tre aree di attesa. In ognuna di esse sono presenti bar, negozi, ristoranti e edicole, elencati qui: Terminal 1, Terminal 2 e Terminal 3. Ogni area ha anche almeno una fontanella d’acqua potabile gratuita, che potete usare per riempire borracce o bottiglie che avrete dovuto svuotare per superare i controlli di sicurezza. Solitamente, queste fontanelle sono situate di fronte alle toilette.

Ogni Terminal è pieno di schermi sui quali appaiono i voli in partenza. Circa 45 minuti prima della partenza viene annunciato il gate, e si forma la tradizionale coda per l’imbarco: recatevi lì, e… buon viaggio!

Arrivare a Manchester

Una volta atterrati, dopo qualche minuto di attesa potrete sbarcare dall’aereo. Seguite le indicazioni per i gate e vi troverete in un’area con delle toilette e una (spesso lunga) fila per il controllo passaporti. Ogni Terminal è dotato di gates automatici che riconoscono i passaporti elettronici, ma per i passaporti EU dopo la Brexit potrebbe comunque essere necessario parlare con un operatore di frontiera.

Perché migliorare un servizio quando è possibile, invece, far pagare per renderlo decente?

Se avete pre-settled o settled status, e utilizzate il documento associato allo status, l’operatore di frontiera sarà in grado di visualizzare in automatico il vostro status online. Tuttavia, per buona misura (in caso ad esempio di problemi tecnici al sistema) consigliamo di portare con voi una stampa del vostro status e uno share code generato prima di partire (si veda la nostra guida riguardo il dimostrare lo status). Assicuratevi di dichiarare esplicitamente che siete residenti in UK e possedete lo status – questo per evitare eventuali sgraditi “timbri” sul passaporto che andrebbero poi corretti.

Se avete un visto, dovrete ovviamente mostrare quello.

Se, invece, siete cittadini europei in visita in UK per turismo o un altro dei motivi permessi (se avete dubbi controllate usando il tool del governo e questo articolo) dovrete dichiararlo e, possibilmente, rispondere ad alcune domande. Se avete già prenotato il volo di ritorno è buona norma mostrarlo alla frontiera. Ricordate che sarà possibile utilizzare la carta di identità solo fino a Settembre 2020: poi sarà obbligatorio il passaporto (con un’eccezione: se avete il pre-settled o settled status associato alla carta di identità, dovrete continuare a usare quella).

Le file per i controlli erano lunghe prima della Brexit, vi lasciamo immaginare dopo! Di nuovo, è presente un’opzione FastTrack a pagamento per saltare la fila.

Una volta superati i controlli, potrete procedere al ritiro bagagli e infine uscire dall’aeroporto. Benvenuti (o bentornati) a Manchester!

Spostarsi in treno

La stazione si trova nel cuore dell’aeroporto, il che significa che i passeggeri hanno un facile accesso a tutti i terminal. Il percorso dalla stazione al terminal richiede 10 minuti (per il T1) o 15 minuti (per il T2 o il T3). terminali.

Ci vogliono circa 20 minuti in treno dall’aeroporto di Manchester alla stazione di Manchester Piccadilly nel centro della città (e viceversa). Tenete presente, però, che i treni inglesi sono molto spesso in ritardo o subiscono cancellazioni, quindi consigliamo di mettere in conto tra i 30 e i 60 minuti per raggiungere l’aeroporto dal centro città. Molti treni fermano anche a Manchester Victoria e Manchester Oxford Road, e moltissimi dei treni da altre città del Regno Unito che passano per Manchester Piccadilly hanno poi l’aeroporto come destinazione finale. In media c’è un treno ogni 10 minuti, 7 giorni alla settimana, gestiti da TransPennine Express e Northern Rail.

I biglietti sono acquistabili direttamente in stazione, oppure in anticipo online sui siti delle compagnie ferroviarie (TransPennine Express, Northern Rail) o su intermediari come Trainline. Per un viaggio di sola andata va acquistato un “Anytime Single” o più probabilmente un “Off Peak Single” (vista la difficoltà di determinare precisamente i “Peak” times dei treni, la cosa migliore da fare è scegliere prima il treno e vedere che opzioni suggerisce per i tickets). Acquistando un “Anytime Return” o un “Off Peak Return” è possibile risparmiare sull’eventuale viaggio di ritorno, da effettuarsi entro un mese.

Spostarsi in bus

L’aeroporto di Manchester è facilmente raggiungibile in bus dal centro città, con varie linee (alcune 24h) tutte gestite da Stagecoach. Tuttavia, nessuno di questi bus è “express”, il che significa che ogni bus passa attraverso zone residenziali e impiega in media un’ora a raggiungere l’aeroporto. Poiché il costo di un biglietto è di circa £5, quest’opzione non è quasi mai conveniente rispetto al treno o al tram.

I seguenti bus portano all’aeroporto: 43, 103, 199, 288, 313, 368A, 737, X30

Dettagli su ogni linea sono disponibili cliccando qui. Consultate anche la nostra guida al trasporto pubblico!

Spostarsi in tram

Non potrebbe essere più facile utilizzare il servizio tram Metrolink per viaggiare da e per l’aeroporto, in quanto la linea blu ha come capolinea proprio la stazione dell’aeroporto stesso, su un binario parallelo a quello dei treni.

Con oltre 90 fermate, il Metrolink offre un collegamento diretto verso tutte le zone di Manchester: il centro, Altrincham, Bury, Ashton-under-Lyne, East Didsbury, Eccles e Rochdale… e molte altre opzioni semplicemente cambiando tram ad alcune fermate. I biglietti sono acquistabili online o direttamente alle fermate del tram, e hanno un costo di circa £5 (varia a seconda delle zone che dovrete attraversare). Più informazioni sono disponibili cliccando qui.

Spostarsi in auto

L’aeroporto di Manchester si trova a 11 km a sud del centro di Manchester, vicino alla M56 e con facili collegamenti con la M6, la M60 e la M62. Il codice postale per l’aeroporto è M90 1QX. Aiuta sapere quale terminal occorre raggiungere, così da poter seguire i cartelli una volta giunti in zona aeroporto. Ci sono una serie di opzioni ufficiali di parcheggio aeroportuale disponibili, prenotabili anche online in anticipo.

Da qualche anno l’aeroporto di Manchester ha introdotto l’odiosa “Drop off charge“: anche se ci si fa accompagnare da qualcuno, far scendere i passeggeri direttamente fuori dal loro terminal o alla stazione ferroviaria ha un costo di £5 per cinque minuti e £6 per 10 minuti, pagabili alla barriera di uscita. Dopo 10 minuti viene applicato un costo di £25. L’area è controllata da telecamere che registrano la targa, e inoltre presenta barriere all’uscita (tuttavia, esiste un escamotage per non pagarla: continuate a leggere!).

In alternativa è possibile utilizzare un punto di drop off gratuito, che si trova su Thorley Lane vicino al parcheggio JetParks 1, chiaramente segnalato dalla M56… da cui parte una navetta gratuita che porterà i passeggeri al terminal. Tuttavia, tra l’attesa della navetta e il percorso da fare questo metodo impiega circa 30 minuti aggiuntivi.

Spostarsi in taxi o Uber

Ci sono tantissime opzioni per prendere un taxi a Manchester, ma quella di gran lunga più conveniente e utilizzata al momento è Uber. Tuttavia, attenzione: nelle ore di punta la strada per l’aeroporto è molto trafficata, ed è possibile rimanere “imbottigliati” per un’ora o più, rischiando di perdere il volo. Inoltre, raggiungere l’aeroporto in taxi non vi esonera dal dover pagare la Drop off charge, che sarà inclusa in automatico nel prezzo dall’app. Il costo medio dal centro città all’aeroporto (o viceversa) è di £20.

Potete anche prendere un black cab (ma costa un po’ di più di un Uber)

Ad oggi, però, c’è un escamotage per pagare di meno il taxi non pagando la Drop off charge: fatevi portare al Clayton Hotel Manchester Airport, Outwood (M90 4HL), situato di fronte al T1. Da lì potete raggiungere l’entrata del T1 in meno di 5 minuti di cammino, semplicemente passando attraverso il parcheggio interno dell’aeroporto. Questo percorso è situato al di fuori dell’area “a pagamento” con telecamere, e pertanto non è dovuta la Drop off charge.
Una volta raggiunto il T1, potrete comodamente raggiungere con percorsi interni anche il T2 e il T3.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.