Accedere ai mutui

Un passo fondamentale per comprare casa è quello di richiedere un mutuo. Vi interrompiamo subito, prima che completiate il pensiero che vi viene automatico alla parola mutuo. Non avrete bisogno di impegnare la pensione di vostro nonno in garanzia. Tutto molto più semplice in UK! Eccovi alcune info utili.

A chi posso rivolgermi per richiedere un mutuo?

  • Banca
  • Istituto di credito immobiliare (Building Society)
  • Altre istituzioni finanziarie

Come si fa ad ottenere un mutuo?

La decisione della banca si basa principalmente sul guadagno annuale lordo, il tipo di contratto di lavoro e il Credit Score (CS) dell’individuo che chiede il mutuo. Il CS definisce il rischio che un individuo rappresenta per la banca. In altri termini esso definisce quanto quell’individuo sarà propenso a pagare le rate del mutuo senza defaults. Più alto è il CS e più sarà facile ottenere un mutuo ed ottenerlo a condizioni vantaggiose. Il CS si basa sopratutto sui seguenti parametri:

  • Sei iscritto all’Electoral Roll? Ovvero hai registrato la tua residenza al comune? Se sì, da quanto tempo?
  • Hai in passato chiesto prestiti o usato carte di credito? Hai regolarmente ripagato i tuoi debiti ogni mese? Hai dei conti bancari e paghi delle utenze (es. abbonamento telefonico, luce, etc) ogni mese? Ovvero hai una “buona storia” creditizia alle spalle?

  • Hai mai omesso di pagare un’utenza o una rata?

Il CS è un documento trasparente, per legge accessibile anche online. Un individuo può controllare il suo Credit Report e CS sui seguenti siti internet:

  1. http://www.equifax.co.uk/
  2. https://www.creditexpert.co.uk/

Fino a quanto possono prestarmi per il mio mutuo?

Basandosi sulle entrate finanziarie dell’individuo, si può chiedere da 3.25 fino a 4.5 volte il valore dello stipendio annuale lordo, questo dipende dalla banca. Dopo il credit crunch del 2008/2009 in UK nessuna banca presta il 100% del valore dell’immobile. Si parla di LTV, Loan To Value. Alcuni mutui offrono fino al 95% del valore dell’immobile (Max LTV 95%), altri fino al 60% (Max LTV 60%). Naturalmente i mutui ad alto LTV hanno anche tassi di interesse più sfavorevoli. La parte non finanziata dal mutuo costituirà il deposito.

Quanto durerà un mutuo?

Questa sarà una scelta personale. In genere la durata media di un mutuo in UK è di 25 anni.

Che tipo di mutui ci sono in Inghilterra?

  • Repayment Mortgage (Capitale e Interessi): in questo caso con ogni rata si pagano gli interessi dovuti e in più si ripaga anche l’immobile. Una volta terminato il mutuo si diventa proprietari dell’immobile

  • Interest-only Mortgage (Solo Interessi): in questo caso, invece, con ogni rata si pagano semplicemente gli interessi ed al termine del mutuo ci sarà ancora l’immobile da pagare

Che tipo di tasso di interesse si applica in Inghilterra?

  • Tasso fisso (fixed rate): il tasso fisso generalmente può durare dai 2 ai 5 anni, dopodiché si passa automaticamente ad una rata variabile (Lenders’ Standard Variable Rate – SVR) che cambia da banca a banca e si basa sull tasso di interesse ufficiale della Banca d’Inghilterra.

  • Tasso variabile (tracker rate): questo può durare dai 2 anni fino a tutta la durata del mutuo. Si basa su un tasso fisso che si va a sommare al tasso di interesse ufficiale della Banca d’Inghilterra

  • Rata scontata (discount rate): per un periodo fisso di alcuni anni  questo mutuo offre uno sconto rispetto alla SVR o rispetto ad un tasso variabile.

 

Alain Cennamo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s