EU Settlement Scheme

Nulla in questa pagina costituisce legal advice: l’obiettivo è unicamente fornire una guida sintetica ai propri diritti ai cittadini UE, e informarli al riguardo. Per questioni relative alla propria situazione personale in tema di leggi sull’immigrazione consigliamo caldamente di rivolgersi ad avvocati competenti nel tema: un possibile punto di inizio è il forum UKCEN, dove avvocati rispondono ai quesiti degli utenti pro bono (gratis).

Il 1 Gennaio 2021 il periodo di transizione della Brexit è terminato, e il Regno Unito è uscito a tutti gli effetti dall’Unione Europea. Se siete cittadini di uno stato dell’Unione Europea (in particolare l’Italia), quel giorno è anche cessata l’applicazione del trattato che tutela il vostro diritto di vivere nel Regno Unito.

Per far fronte alle necessità di oltre 600000 cittadini italiani che vivono stabilmente qui, è stato istituito lEU Settlement Scheme. Questo schema è accessibile soltanto ai cittadini di uno stato UE che abbiano iniziato a vivere nel Regno Unito prima del 31 Dicembre 2020 (ci sono, però, eccezioni a questa regola per casi speciali).

Il termine ultimo per fare domanda è il 30 Giugno 2021. Dopo quella data, tutti i cittadini UE che non avranno ottenuto il Pre-Settled Status (PSS) o il Settled Status (SS) potrebbero perdere il loro diritto a vivere, lavorare, usufruire delle cure sanitarie e dei servizi nel Regno Unito.

Pertanto è di fondamentale importanza che tutti coloro che possiedono i requisiti necessari (di fatto, essere cittadini UE e essere stati nel Regno Unito almeno un giorno tra il 1 Luglio e il 31 Dicembre 2020) facciano domanda per ottenere lo status.

La domanda è gratuita, sempre e senza eccezioni.

Ottenere lo status è un diritto di ogni cittadino EU che ha iniziato a vivere in UK prima del 2021: basta la residenza nel paese, non occorre avere un impiego, né ricevere sussidi, né avere un NIN per essere idonei.

Cosa ottiene chi presenta domanda?
Ci sono due situazioni possibili: se siete stati residenti nel Regno Unito almeno per gli ultimi 5 anni, otterrete il Settled Status (SS). Il Settled Status non ha scadenza, e di fatto decade solo se commettete crimini o se trascorrete 5 anni consecutivi fuori dal Regno Unito. Vi dà il diritto di vivere, lavorare, usare l’NHS, e accedere ai benefit come un cittadino inglese. Non vi dà, tuttavia, diritto di voto nelle elezioni nazionali.

Se risiedete nel Regno Unito da meno di 5 anni, otterrete invece il Pre-Settled Status (PSS). Il Presettled status dura 5 anni dal momento in cui ve lo danno (o dal 31 Dicembre 2020, se ottenuto successivamente). Decade se si commettono crimini, o se si rimane fuori dal Regno Unito per più di 2 anni consecutivi.
Quando il PSS scade, perdete il diritto a rimanere nel Regno Unito. Il modo per rimanere è chiedere il Settled Status, per cui potrete fare l’application anche dopo il 30 Giugno 2021 (ma solo se avete il PSS!). Non è automatico ottenere il SS se avete il PSS: c’è un inghippo, e si chiama continuous residence.

Per ottenere il SS dovete essere residenti in UK da 5 anni, “continuously”. Questo significa che dovrete essere stati in UK per almeno 180 giorni in ogni intervallo temporale di 365 (non solo l’anno solare). Ci sono eccezioni, come un singolo periodo fino a 12 mesi for an important reason, ma richiedono valutazioni caso per caso (non sono automatiche). Una lista completa delle eccezioni accettate è disponibile a questo link. In aggiunta, ci sono eccezioni se il periodo di assenza è tra 6 e 12 mesi e la colpa è della pandemia Covid19, ma solo per casi “estremi” (se ad esempio vi siete ammalati gravemente).

Se avete preso il PSS ma siete stati fuori dal Regno Unito per 6 mesi da allora (e dunque non avreste diritto al SS quando scade), ma siete rientrati in UK prima del 31 Dicembre 2020… fino al 30 Giugno 2021 potete riapplicare per il presettled status e “resettare” i cinque anni, stando al sito FreeMovementUK.

Chi otterrà il SS acquisirà inoltre il diritto al ricongiungimento familiare, cioè sarà possibile in un secondo momento (anche post-30 Giugno 2021) ai familiari stretti (figli e genitori, e i loro figli e genitori) di raggiungervi nel Regno Unito.

Inoltre, a un anno esatto dal conferimento del SS potete richiedere la cittadinanza britannica (al momento pagando poco meno di £1700 in tutto). Tuttavia, ci sono requisiti stringenti e non è affatto automatico ottenerla, il più problematico tra tutti è la “Comprehensive Sickness Insurance” (CSI). Data la delicatezza della materia, per il momento abbiamo scelto di non trattare l’argomento: consultate le informazioni sul sito del governo, e se avete dubbi rivolgetevi a degli avvocati esperti in immigrazione per chiarire qualsiasi dubbio.
Se siete coniugi di un cittadino britannico, potete richiedere la cittadinanza non appena ottenuto il SS.

Chi deve presentare domanda?
Tutti i cittadini EU residenti in UK da prima del 1 Gennaio 2021, inclusi i minori. Inoltre, anche i seguenti familiari (se non cittadini EU) possono presentare domanda:

  • Coniugi, partner civili o partner non coniugati.
  • Figli, nipoti o pronipoti di età inferiore ai 21 anni.
  • Figli a carico di età superiore a 21 anni.
  • Genitori, nonni o bisnonni.

Cosa mi serve per presentare la domanda?

  • Passaporto o carta di identità (preferibilmente dotata di chip) in corso di validità.
  • Un indirizzo email (a cui sarà associato il vostro status).
  • Un numero di cellulare (a cui sarà associato il vostro status).
  • Prove della vostra residenza. Ad esempio: lettere dal council, bollette, estratti conto della banca, lettere del vostro medico (GP), un contratto d’affitto, una lettera dal vostro datore di lavoro, una payslip, etc. (elenco completo).

In passato era possibile fare domanda il giorno stesso dell’arrivo nel Regno Unito, utilizzando il boarding pass come prova di residenza. Tuttavia, essendo il 31 Dicembre 2020 il termine ultimo di arrivo, è verosimile che un boarding pass non venga più ritenuto sufficiente, essendo passato abbastanza tempo da allora per ottenere prove più solide.

L’EU Settlement Scheme è un diritto acquisito da tutti i cittadini europei che risiedevano in UK prima del 31 Dicembre 2020. Pertanto, non dipende dall’aver avuto un lavoro, un conto in banca, un NIN, l’iscrizione all’Aire, o altro. La semplice residenza dà diritto ad ottenere il PSS o il SS.

Ok, che altro mi serve?
La via in assoluto più semplice e veloce è presentare domanda utilizzando l’app per smartphone apposita fornita dal governo, di nome “EU Exit: ID document chec‪k‬” (Android, iOS). Per poter fare ciò, vi servirà uno smartphone dotato di un chip NFC (la maggior parte degli smartphone ne ha uno): grazie ad esso potrete scansionare il chip elettronico nel vostro documento (passaporto o carta d’identità elettronica) e fare domanda interamente a distanza, senza mai dovervi recare in un ufficio!
Potete usare anche il cellulare di un vostro amico o conoscente (l’app non salva alcun dato sul telefono sul quale viene utilizzata), o recarvi in un luogo in questa lista. Potete, in alternativa, scegliere di inviare i vostri documenti per posta.
Qui trovate istruzioni anche visive su come utilizzare l’app.

Una volta scaricata l’app sul vostro smartphone, preparato il passaporto o la carta d’identità elettronica, e preparate le vostre proof of residence, siete pronti a iniziare: cliccate qui per cominciare la domanda sul sito del governo.

Una volta inviata la domanda, è tempo di aspettare. Per alcuni la risposta arriva la sera stessa, per altri arriveranno richieste di documenti aggiuntivi e/o chiarimenti, e ci vorranno anche mesi. Il tempo medio di attesa è di un paio di settimane (dipende però dal periodo), e in generale per il settled status ci vuole un po’ di più che per il pre-settled status.

Ho ottenuto lo status! Come faccio a dimostrarlo a qualcuno?
Congratulazioni! Avrai ricevuto una lettera (o una email) dal governo inglese in cui confermano che ti è stato conferito il PSS o il SS. Conservala gelosamente, salvandola in più posti e, perché no, stampandone qualche copia. Tuttavia, quella lettera non vale come prova legale che possiedi lo status. .

Purtroppo il governo inglese ha deciso, per il momento, di non fornire alcun documento fisico ad oltre 4 milioni di cittadini EU che risiedono stabilmente in UK (non sei d’accordo? Firma la petizione), e l’unico modo per dimostrare di possedere lo status è farlo online tramite il portale del governo. Si fa così:

  • Clicca qui: https://www.gov.uk/view-prove-immigration-status
  • Inserisci il codice del documento che hai usato, e la tua data di nascita.
  • Conferma la tua identità tramite SMS o email.
  • Mostra la pagina in questione a chi te l’ha richiesta; in alternativa, genera uno share code, che sarà valido per 30 giorni, con cui la persona a cui lo fornisci potrà verificare sempre tramite il portale che effettivamente hai lo status che dici di avere.

C’è qualcos’altro a cui devo stare attento/a?
Ho delle raccomandazioni generali, che consiglio caldamente a tutti di seguire:

  • Assicuratevi che i vostri dettagli associati al vostro status siano sempre aggiornati.
    Questi dettagli sono: Nome, Documento, Cellulare, Email, Indirizzo.
    Se avete bisogno di aggiornarli, basterà cliccare su questo link e seguire le istruzioni. Importante: per aggiornare il Documento vi servirà di nuovo l’app per smartphone di cui sopra; in alternativa, dovrete mandarlo per posta.
  • Impostate un metodo di autenticazione a due fattori per proteggere la vostra email da accessi indesiderati, preferibilmente scegliendo di usare un’app come Google Authenticator. Assicuratevi di custodire i codici di backup in un luogo sicuro.

Ho mandato la richiesta, ma non mi hanno ancora risposto. Quanto ci vuole?
Da esperienze dirette sappiamo che il tempo di risposta è variabilissimo. Alcuni ricevono lo status la sera stessa dopo aver mandato la domanda, ma per altri ci vogliono addirittura mesi! Se è passato molto tempo (almeno due settimane) dalla tua domanda e vuoi contattarli per controllare che sia tutto a posto, puoi farlo attraverso questo form di gov.uk, che garantisce che riceverai una risposta entro cinque giorni. Attenzione! Usa la stessa email che hai usato per la domanda.

Ho delle domande/mi serve aiuto!
Se ti serve aiuto con la domanda per ottenere lo status, puoi rivolgerti al governo inglese, al council, al WoRC Rights Centre, alla charity Settled (rispondono entro un giorno!), all’Ambasciata Italiana, o unirti al nostro gruppo Facebook e chiederci una mano.

Per questioni relative all’immigrazione e ai tuoi diritti o situazioni particolari, rivolgiti al Forum UKCEN. Lì avvocati rispondono gratuitamente agli utenti.

Fonti:
Gov.uk (la fonte primaria, sempre aggiornata)
Guida dell’Ambasciata Italiana
Guida di Settled

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.